signore e signori, torna, come tutti gli halloween, la “Notte dei morti recenti”: TREMATE, oppure scoperchiate la tomba…

1476203_10153253449253976_1557202025107742778_n

Posted in General | Leave a comment

VENERDI’_12/13_DICEMBRE_MURO DEL CANTO IN CONCERTO

1654295_10152426776639157_989667996991953791_n

Venerdì 12 e Sabato 13 dicembre 2014 ore 22
LSOA Buridda (Genova) e CSOA Gabrio (Torino) presentano in concerto:

IL MURO DEL CANTO (Roma Folk Rock) Presentazione ultimo disco Ancora Ridi
Ascoltare certe canzoni e melodie ti fa tornare indietro nel tempo. Quando non esistevamo, quando le città erano piccoli nuclei e tutt’intorno cresceva la campagna colta ed incolta.
Contadini, braccianti e i primi operai intonavano canzoni nel loro dialetto mentre padroni, latifondisti e signori feudali li opprimevano con paghe da fame e orari di lavoro massacranti.
Il riscatto avveniva nelle “piole”, nelle osterie e nelle balere dentro un goccio di vino attraverso canzoni cantante a squarciagola. Il popolo ritrovava la sua rivalsa nelle note e nelle parole incomprensibili di un dialetto che ormai non esiste più.

Il Muro Del Canto ci riporta indietro in quel tempo attraverso un folk rock ruvido e intenso attraverso linguaggi e metodi compositivi diversi, di quel recupero delle radici che ha segnato la nuova via alla canzone d’autore.
Presenteranno il loro secondo disco “Ancora ridi” dato alle stampe il 29 ottobre 2013 e che li ha consacrati in questo 2014 come uno dei gruppi più originali della scena folk italiana. Il missaggio è stato affidato all’esperienza di Tommaso Colliva (Muse, Afterhours, Calibro 35), che lo ha realizzato mescolando il dialetto romano con chitarre rubate alla migliore tradizione d’oltreoceano. Atmosfere western in stile Morricone e una fisarmonica spiccatamente folk, creando un impasto sonoro che conferma il sound originale e già distintivo della band.

Così la combo romana affronterà due date in due centri sociali del nord Italia famosi per essere dei laboratori dove si sperimenta conflitto attraverso pratiche di autogestione.
Una pratica autorganizzativa a cui faranno da sfondo le note e i colori delle canzoni di una volta. Le canzoni dei reietti, degli esclusi e degli emarginati che cercano una loro rivalsa giorno dopo giorno.

Info generali: http://www.ilmurodelcanto.com/
Biografia: http://www.ilmurodelcanto.com/biografia_il_muro_del_canto/
Video: https://www.youtube.com/watch?v=Dcb_Thrq2P8 (feat Assalti Frontali)
http://www.ilmurodelcanto.com/video-ufficiali-muro-del-canto-solobuio-visual-factory/

Il Muro del canto live il 12 dicembre 2014 @
LABORATORIO SOCIALE OCCUPATO AUTOGESTITO BURIDDA
Corso Montegrappa 39, Genova

Il Muro Del Canto live il 13 dicembre 2014 @
CENTRO SOCIALE OCCUPATO AUTOGESTITO GABRIO
Via Milio 42, Torino http://gabrio.noblogs.org/

Posted in General | Leave a comment

ORE 15_STAGLIENO_IO NON RISCHIO:LOTTO

10703927_326052544241067_5137874892459796614_n

Posted in General | Leave a comment

STORIA DI UNA FIRENZE VIOLENTA

Gravissima aggressione della polizia a un militante del Movimento di Lotta per la Casa

Ieri l’altro sera, martedì 23 settembre, all’occupazione di via Baracca 18 era in corso una riunione del Movimento di lotta per la casa. Terminata l’assemblea, un attivista del movimento, che tornava a casa all’occupazione dell’Hotel Concorde a bordo della sua macchina, è stato inseguito da un furgone bianco con a bordo alcune persone. Quando queste hanno es…posto una sirena lampeggiante b…lu si è reso conto che si trattava di poliziotti in borghese, e ha subito accostato l’auto.
Gli agenti, senza fare discorsi, lo hanno prima ammanettato a terra e poi aggredito con calci e pugni.
Il compagno è stato poi portato in Questura, dove ha continuato a ricevere botte, pesanti minacce e umiliazioni di vario tipo.
“Occupate le case”, “rubate la luce”. Queste le uniche motivazioni del pestaggio date dagli agenti.
Secondo un copione ben conosciuto, il compagno è uscito dalla Questura con una denuncia per resistenza a pubblico ufficiale.
Il gravissimo episodio di ieri arriva a due giorni dalla conferenza stampa del Movimento che ha provato a far luce intorno alla morte di Raphael, ragazzo nigeriano di 18 anni che ha perso la vita durante un controllo di polizia, rompendo il muro di bugie costruito dalla Questura per coprire gli abusi degli agenti intervenuti quella sera.

Impossibile non leggere questa vigliacca aggressione come un tentativo di far paura e zittire quel pezzo di città che ha deciso di alzare la testa e ha iniziato a lottare per i propri diritti, che ha smesso di avere paura e ha trovato il coraggio di combattere le ingiustizie delle istituzioni e gli abusi delle divise. Quella di ieri è stata un’aggressione squadrista dal movente tutto politico.

E’ un gioco che non potrà funzionare. Se toccano uno toccano tutti e qui nessuno ha paura.

DOMENICA 28 SETTEMBRE ORE 21:00 OCCUPAZIONE DI VIA ALDINI – ASSEMBLEA CITTADINA

A breve convocheremo una conferenza stampa per denunciare alla città l’accaduto.
Presto torneremo in piazza con la nostra rabbia e le nostre ragioni. Per dire basta alla violenza della polizia e affermare ancora una volta il diritto alla casa e alla dignità per tutti.

Posted in General | Commenti disabilitati

2 giorni contro gli scempi dei cantieri del Maglietto e di Cravasco, 2 giorni contro il Terzo Valico, 2 giorni insieme…avanti no tav!!

10537071_362084667271981_2539661913430185831_n

Posted in General | Commenti disabilitati

Fango e Piombo

http://www.notavterzovalico.info/2014/08/25/pioggia-fango-e-minacce-ai-no-tav-che-documentano/

Posted in General | Commenti disabilitati

CINEMA PIRATA BURIDDA

scuola_docente_frankensteinR400Ciclo proiezioni MEL BROOKS – panini e birette in supporto della nuova occupazione

20/08 Frankestein Junior

27/08 Robin Hood, un principe in calzamaglia

3/09 Balle Spaziali

Il Cinema Pirata Buridda non va in vacanza e vi propone una serie di proiezioni a tema. La nuova occupazione resiste e vi aspetta al lussuoso cinematografo

Portatevi l’antipulci, o un serpente a sonagli se siete persone poco socievoli ma espansive

Posted in General | Commenti disabilitati

I giorni del Buridda_parte 2

Posted in General | Commenti disabilitati

I giorni del Buridda_parte 1

Posted in General | Commenti disabilitati

SCATENIAMO TEMPESTE, MA PREFERIAMO IL SOLE

Sabato 14 La pioggia non ci ha fermato
Sabato la città di sotto ha sfilato numerosa per le vie di Genova. Colorandola e svegliandola da un torpore nel quale era assopita da troppo tempo.
Le molteplicità e le differenze della città di sotto si sono unite in un miscuglio che arricchisce di nuovi sapori e odori quello che ci circonda.
Così dopo lo sgombero di via Bertani in poco tempo ci siamo messi di nuovo in cucina.

Sabato 7 abbiamo iniziato con il Soffritto: L’occupazione del ex scuola Garaventa. Uno dei tanti spazi in disuso del comune di Genova che ha attivato la partecipazione e la collaborazione da parte degli abitanti di quella parte di centro storico genovese che da sempre la città di sopra prova a snaturare, ma che dimostra la sua straordinaria vitalità e allergia alla “normalizzazione”.

Siamo poi arrivati a Mercoledì pomeriggio Gli Ingredienti: laboratori in piazza. La cittadinanza ha potuto vedere parte delle cose incredibili che il laboratorio sociale è riuscito ha creare in questi undici anni. Degustando insieme ai vini del critical wine anche i prodotti del fablab, della serigrafia della palestra popolare, della giocoleria del teatro di strada.
Infine Ieri: La Buridda.
Questo insieme di ingredienti condito dai movimenti sociali della città di sotto, dalla musica dei carri, dai giganteschi palloni gonfiabili degli artisti di strada si sono mescolati nella street parade: una festa che ha scacciato le nubi e trovato una casa consona per il Buridda.

Perchè scateniamo tempeste ma preferiamo il sole!

Fin qui la nostra piccola grande storia di resistenza e liberazione.

In questi giorni abbiamo però anche assistito e ascoltato l’arroganza dei rappresentati della città di sopra che dietro ai loro non sapevo hanno inanellato una serie di menzogne e azioni che nascondono la più grave delle colpe: l’incapacità.

Un’amministrazione comunale ostaggio del Pd, immobile nelle azioni che ha delegato ai dirigenti comunali, da decenni inchiodati alle loro poltrone, le decisioni sulle emergenze. Gli stessi rappresentanti che eletti nel nome della democrazia partecipata appoggiano i licenziamenti del Carlo Felice, la privatizzazione di AMT , avvallano oltre 8 sfratti al giorno e che alle nostre legittime proteste per uno sgombero ingiusto si blindano dietro decine di agenti antisommossa e altrettanti blindati.

In una città sempre più disgregata e sola dove i predoni della Carige hanno fatto il bello e cattivo tempo per anni aiutati da faccendieri, politici e da quegli stessi magistrati che sono pronti a criminalizzare i movimenti ma che solerti aiutano gli amici degli amici.

Una città che insegue il mito delle grandi opere come l’inceneritore che ha bloccato per molto tempo lo sviluppo di una vera gestione consapevole dei rifiuti urbani che oggi rischia veramente il collasso.
In tutto questo le dichiarazioni di voler riaprire la trattativa crediamo siano le più tragicomiche.

Questi giorni hanno dimostrato che solo la solidarietà attiva tra i vari attori della città di sotto e la rinnovata consapevolezza del movimento possono restituire dignità alla parole partecipazione politica.

Da qui ripartiamo consapevoli che il nostro vero interlocutore e alleato è la città di sotto.

LSOA BURIDDA
C.SO MONTEGRAPPA, GENOVA, PIANETA TERRA

Posted in General | Commenti disabilitati