ci hanno strappato il cuore ma ci siamo ripresi grembiuli e cucchiai e stiamo imbastendo il menù! occhio dunque…torna il critical wine! stay critical stay wine!

1459259_590616874400124_8072635050136309237_n

Posted in General | Leave a comment

MANIFESTO DELL’ INTERNAZIONALE TRASH RIBELLE

 

Sono passati 134 anni dacchè il fonografo pop privò il mondo dell’estemporaneità dell’esecuzione live ribelle sotto forma di concerto, e la barbarie commercialcapitalistaborghesepop si arrogò l’infame diritto di violare la sacralità dell’esperienza sociale empatica dell’ascolto della musica, tutta, resa schiava dalle catene dei solchi nel vinile.

Anche allora la musica, da sempre nell’arena della lotta, fu aggredita con irrisione, menzogne, odio, e persecuzione dalle insulse melodie, ritmi e versi delle classi possidenti pop, che giustamente sentivano in essa il proprio nemico mortale.

Nel corso di questi 134 anni il pop si imponeva violentemente nella cultura popolare riducendola a becera merce di mero consumo, il popolo subì quasi ignaro, inerme e incosciente la dittatura commerciale pop che ogni forma sonora asserviva ai suoi infimi scopi tirannici.

La canaglia pop partoriva la sua mostruosa prole fatta di hitparade, discodancing, bimbomix e topten che anno dopo anno monopolizzavano ogni nota, ogni suono, ovunque nel mondo ormai coperto di fumanti macerie sociali e culturali.

E dietro di lei giacevano i suoi produttori, discografici, autori e per giunta critici musicali, e altri ruffiani musici della borghesia pop.

Oggigiorno quest’ impoverimento, non più solamente di genere socialmusicale, ma anche fisiologico e biologico, ci si pone di fronte in tutta la sua spaventosa realtà.

Opprimono e coartano ancora le nuove generazioni piccole e deboli che sono in ritardo nel proprio sviluppo storico; dal truzzo e all’emo che non sono ancora capaci di vedere al di là di Lady Gaga, al piccolo gruppo punk che viene rovinato dai capitalisti pop che operano su vasta scala e che adulterano la musica underground, e al piccolo rapper americano derubato e truffato da MTV e dai membri del Congresso.

Tuttavia la contraddizione pop con cui ci hanno marchiato fin dalla nascita rappresenta in atto la possibilità del cambiamento.

Diventa così strumento di coscienza delle miserie sociali e musicali e quindi di lotta per la liberazione dell’individuo dalla barbarie pop corn.

La coscienza si sta risvegliando nell’intero pianeta, e i ribellissimi in ogni dove esorcizzano ormai da tempo la tiranniade culturale sonora con sarcastici baccanali, dionisiaci party e ironici festini, ritrovando quell’ energia collettiva rituale che è il TRASH.

Il trash non si ascolta nella propria dimora in solitudine e riflessione. Il trash è esperienza collettiva e collettivizzante che va vissuta in compagnia o sei un ladro o una spia pop.

Sempre più umani ribelli stanno ritorcendo contro la borghesia le sue stesse note come arma sguainata e affilata pronta a trafiggere il corpo ormai esausto della produzione musicale commerciale. Non è infatti un caso che viviamo l’epoca del remake, e il sistema sembra non essere più in grado di far risorgere Michael Jackson, il Re è morto, evviva il Re.

Noi facciamo appello ai selecters, ai djs, ai ballerini ballerecci, ai divertentisti incalliti, ai musicanti ribelli, al variopinto mondo degli scaricatori di mp3, di tutti i paesi perché si uniscano sotto la bandiera dell’INTERNAZIONALE TRASH RIBELLE sotto cui sono già state ottenute le prime grandi vittorie.

Trash ribelli di tutti i paesi! Nella battaglia contro la ferocia pop, contro la monarchia dei diritti d’autore, contro il divertimento massificato a pagamento imposto dalle classi privilegiate, contro lo star system borghese e la proprietà intellettuale capitalista, contro tutti i generi e le forme di oppressione musicale e del suo sporco business: Unitevi!

Sotto la bandiera dei pirati accompagnate le note con un ballo, un fischio, una voce, una scoreggia o un liberatorio rutto, per riconquistare il maltolto e seppellire le loro morenti spoglie con una sonora risata.

Sotto la bandiera della lotta rivoluzionaria per l’ironia sonica,

Sotto la bandiera dell’INTERNAZIONALE TRASH RIBELLE – UNITEVI!

Posted in General | Leave a comment

signore e signori, torna, come tutti gli halloween, la “Notte dei morti recenti”: TREMATE, oppure scoperchiate la tomba…

1476203_10153253449253976_1557202025107742778_n

Posted in General | Leave a comment

VENERDI’_12/13_DICEMBRE_MURO DEL CANTO IN CONCERTO

1654295_10152426776639157_989667996991953791_n

Venerdì 12 e Sabato 13 dicembre 2014 ore 22
LSOA Buridda (Genova) e CSOA Gabrio (Torino) presentano in concerto:

IL MURO DEL CANTO (Roma Folk Rock) Presentazione ultimo disco Ancora Ridi
Ascoltare certe canzoni e melodie ti fa tornare indietro nel tempo. Quando non esistevamo, quando le città erano piccoli nuclei e tutt’intorno cresceva la campagna colta ed incolta.
Contadini, braccianti e i primi operai intonavano canzoni nel loro dialetto mentre padroni, latifondisti e signori feudali li opprimevano con paghe da fame e orari di lavoro massacranti.
Il riscatto avveniva nelle “piole”, nelle osterie e nelle balere dentro un goccio di vino attraverso canzoni cantante a squarciagola. Il popolo ritrovava la sua rivalsa nelle note e nelle parole incomprensibili di un dialetto che ormai non esiste più.

Il Muro Del Canto ci riporta indietro in quel tempo attraverso un folk rock ruvido e intenso attraverso linguaggi e metodi compositivi diversi, di quel recupero delle radici che ha segnato la nuova via alla canzone d’autore.
Presenteranno il loro secondo disco “Ancora ridi” dato alle stampe il 29 ottobre 2013 e che li ha consacrati in questo 2014 come uno dei gruppi più originali della scena folk italiana. Il missaggio è stato affidato all’esperienza di Tommaso Colliva (Muse, Afterhours, Calibro 35), che lo ha realizzato mescolando il dialetto romano con chitarre rubate alla migliore tradizione d’oltreoceano. Atmosfere western in stile Morricone e una fisarmonica spiccatamente folk, creando un impasto sonoro che conferma il sound originale e già distintivo della band.

Così la combo romana affronterà due date in due centri sociali del nord Italia famosi per essere dei laboratori dove si sperimenta conflitto attraverso pratiche di autogestione.
Una pratica autorganizzativa a cui faranno da sfondo le note e i colori delle canzoni di una volta. Le canzoni dei reietti, degli esclusi e degli emarginati che cercano una loro rivalsa giorno dopo giorno.

Info generali: http://www.ilmurodelcanto.com/
Biografia: http://www.ilmurodelcanto.com/biografia_il_muro_del_canto/
Video: https://www.youtube.com/watch?v=Dcb_Thrq2P8 (feat Assalti Frontali)
http://www.ilmurodelcanto.com/video-ufficiali-muro-del-canto-solobuio-visual-factory/

Il Muro del canto live il 12 dicembre 2014 @
LABORATORIO SOCIALE OCCUPATO AUTOGESTITO BURIDDA
Corso Montegrappa 39, Genova

Il Muro Del Canto live il 13 dicembre 2014 @
CENTRO SOCIALE OCCUPATO AUTOGESTITO GABRIO
Via Milio 42, Torino http://gabrio.noblogs.org/

Posted in General | Leave a comment

ORE 15_STAGLIENO_IO NON RISCHIO:LOTTO

10703927_326052544241067_5137874892459796614_n

Posted in General | Commenti disabilitati

STORIA DI UNA FIRENZE VIOLENTA

Gravissima aggressione della polizia a un militante del Movimento di Lotta per la Casa

Ieri l’altro sera, martedì 23 settembre, all’occupazione di via Baracca 18 era in corso una riunione del Movimento di lotta per la casa. Terminata l’assemblea, un attivista del movimento, che tornava a casa all’occupazione dell’Hotel Concorde a bordo della sua macchina, è stato inseguito da un furgone bianco con a bordo alcune persone. Quando queste hanno es…posto una sirena lampeggiante b…lu si è reso conto che si trattava di poliziotti in borghese, e ha subito accostato l’auto.
Gli agenti, senza fare discorsi, lo hanno prima ammanettato a terra e poi aggredito con calci e pugni.
Il compagno è stato poi portato in Questura, dove ha continuato a ricevere botte, pesanti minacce e umiliazioni di vario tipo.
“Occupate le case”, “rubate la luce”. Queste le uniche motivazioni del pestaggio date dagli agenti.
Secondo un copione ben conosciuto, il compagno è uscito dalla Questura con una denuncia per resistenza a pubblico ufficiale.
Il gravissimo episodio di ieri arriva a due giorni dalla conferenza stampa del Movimento che ha provato a far luce intorno alla morte di Raphael, ragazzo nigeriano di 18 anni che ha perso la vita durante un controllo di polizia, rompendo il muro di bugie costruito dalla Questura per coprire gli abusi degli agenti intervenuti quella sera.

Impossibile non leggere questa vigliacca aggressione come un tentativo di far paura e zittire quel pezzo di città che ha deciso di alzare la testa e ha iniziato a lottare per i propri diritti, che ha smesso di avere paura e ha trovato il coraggio di combattere le ingiustizie delle istituzioni e gli abusi delle divise. Quella di ieri è stata un’aggressione squadrista dal movente tutto politico.

E’ un gioco che non potrà funzionare. Se toccano uno toccano tutti e qui nessuno ha paura.

DOMENICA 28 SETTEMBRE ORE 21:00 OCCUPAZIONE DI VIA ALDINI – ASSEMBLEA CITTADINA

A breve convocheremo una conferenza stampa per denunciare alla città l’accaduto.
Presto torneremo in piazza con la nostra rabbia e le nostre ragioni. Per dire basta alla violenza della polizia e affermare ancora una volta il diritto alla casa e alla dignità per tutti.

Posted in General | Commenti disabilitati

2 giorni contro gli scempi dei cantieri del Maglietto e di Cravasco, 2 giorni contro il Terzo Valico, 2 giorni insieme…avanti no tav!!

10537071_362084667271981_2539661913430185831_n

Posted in General | Commenti disabilitati

Fango e Piombo

http://www.notavterzovalico.info/2014/08/25/pioggia-fango-e-minacce-ai-no-tav-che-documentano/

Posted in General | Commenti disabilitati

CINEMA PIRATA BURIDDA

scuola_docente_frankensteinR400Ciclo proiezioni MEL BROOKS – panini e birette in supporto della nuova occupazione

20/08 Frankestein Junior

27/08 Robin Hood, un principe in calzamaglia

3/09 Balle Spaziali

Il Cinema Pirata Buridda non va in vacanza e vi propone una serie di proiezioni a tema. La nuova occupazione resiste e vi aspetta al lussuoso cinematografo

Portatevi l’antipulci, o un serpente a sonagli se siete persone poco socievoli ma espansive

Posted in General | Commenti disabilitati

I giorni del Buridda_parte 2

Posted in General | Commenti disabilitati